Batman #55 Nightwing ferita

In Batman #55 svelato il motivo della ferita di Nightwing Nell'albo DC Comics viene mostrato chi ha causato la cicatrice sulla testa di Dick Grayson. Ma qual è il movente?

5366 0

ATTENZIONE SPOILER: Il seguente articolo contiene SPOILER su Batman #55, attualmente in vendita negli Stati Uniti

Inizia a dissolversi il mistero intorno alla profonda cicatrice sulla testa di Nightwing. In Batman #55 viene mostrato come Dick Grayson sia rimasto colpito al capo e chi gli ha procurato quella terribile ferita. Si tratta di uno dei villain di Batman, ossia KGBeast, che spara a Nightwing con un fucile da cecchino.

DC Comics aveva già mostrato in un’immagine teaser la cicatrice di Dick Grayson, che sarà al centro del prossimo arco narrativo della serie Nightwing, intitolato Knight Terrors. L’avvio della trama si trova in Batman #55, in cui viene narrato il motivo della ferita del giovane eroe.

L’albo, attualmente in vendita negli Stati Uniti, è scritto da Tom King con disegni di Tony S. Daniel, che realizza anche la copertina. Ad affiancare l’illustratore agli inchiostri è Danny Miki, con colori di Tomeu Morey e lettering originale di Clayton Cowles. Variant cover a firma di Francesco Mattina.

Batman #55 Nightwing

Mentre Batman e Nightwing si incontrano con il commissario Gordon, Dick Grayson viene colpito  da un cecchino. L’uomo dietro al fucile è KGBeast, uno degli storici nemici dell’Uomo Pipistrello.

L’infortunio del giovane eroe sembra piuttosto grave, ma come sappiamo non sarà letale. Tuttavia, potrebbe cambiare la natura del personaggio, almeno per il prossimo futuro. Se i suoi giorni da supereroe fossero finiti, riuscirà Dick a rivestire ancora un ruolo all’interno dell’estesa Bat-family? Oppure, nel caso si riprendesse fisicamente, potrebbe subire un drastico cambiamento di personalità?

Ma la vera domanda è: perchè KGBeast ha sparato a Nightwing? E perchè proprio in quel momento? Sembra chiaro che il villain sia stato assoldato da qualche mandante, il cui piano prevedeva che l’attentato a Dick avvenisse sotto agli occhi di Batman.

Batman #55 Nightwing batman

Dick Grayson è stato al fianco di Bruce Wayne dopo che è stato abbandonato sull’altare da Selina Kyle. Inoltre, il giovane eroe ha assunto temporaneamente il ruolo di Batman durante gli eventi del processo a Mr. Freeze, che ha visto Bruce come giurato, per non lasciare Gotham priva del suo vigilante.

L’attentato a Dick Grayson potrebbe dunque compromettere ancor di più il già labile stato emotivo di Bruce Wayne, uno sviluppo che potenzialmente si colloca anche nella sottotrama di Tom King che mette in discussione la sua volontà di continuare ad essere l’Uomo Pipistrello. Inoltre, si allinea bene anche con il recente arco narrativo di Bryan Hill in Detective Comics, in cui vengono messe in luce le preoccupazioni di Batman riguardo la sicurezza degli altri membri della Bat-family che combattono il crimine.

Resta da capire il motivo dell’attentato a Dick Grayson. Sembra che sia in qualche modo collegato al processo contro Mr. Freeze, ma ancora una volta sorgono delle domande: che cosa ha a che fare KGBeast con il processo di Victor Fries? Se, come sembra evidente, agisce per conto di qualcun altro, di chi si tratta? E cosa c’entra Nightwing con tutto ciò?

Batman #55 dynamic duo

Se l’obiettivo fosse stato semplicemente eliminare Dick Grayson, perchè aspettare che venisse a Gotham, anzichè colpirlo in un qualsiasi altro momento a Blüdhaven? E’ chiaro come il mandante di KGBeast volesse che l’attentato a Nightwing avvenisse proprio davanti a Batman. Ma di chi si tratta? Chi si impegnerebbe in una così tortuosa tortura psicologica contro l’Uomo Pipistrello?

La risposta a questa domanda potrebbe essere già stata data. Al termine di Batman #50, l’albo in cui viene narrato il mancato matrimonio tra Bruce e Selina, viene mostrato uno degli storici nemici dell’Uomo Pipistrello, Bane, mentre manovra diversi villain di Batman. KGBeast potrebbe essere stato solo l’ultimo di questi.

Fonte: CBR

Roberto Iacopini

Classe 1984, insegnante, giornalista, sta ancora cercando di espandere il suo cosmo per raggiungere il settimo senso... ma si accontenterebbe del quinto e mezzo