Scythe

Scythe: La Recensione La nostra recensione di Scythe il gestionale di Stonemaier Games e Ghenos Games

4428 0

Scythe è un gioco di Jamey Stegmaier, con Grafica e Creazione del Mondo a cura di Jakub Rozalski è uno dei più apprezzati giochi da tavolo di sempre, occupa infatti la settima posizione nella classifica utenti del sito BoardGameGeek, ed è il vincitore di molti premi prestigiosi tra cui lo Swiss Gamer Award, il Jeu de l’Annèe Expert e il Board Game Geek game of the Year.

Le ceneri della Grande Guerra ancora scuriscono la neve dell’Europa degli anni ‘20. La città – stato capitalistica conosciuta semplicemente come “La Fabbrica”, che aveva alimentato la guerra con Mech pesantemente armati, ha ora chiuso le sue porte, attirando l’attenzione di molti paesi vicini.

Con cinque personaggi da cinque fazioni che convergono su un piccolo ma ambitissimo angolo di terra, chi guadagnerà fama e fortuna per far divenire il proprio impero leader dell’ Europa dell’Est?

Queste sono le premesse di Scythe, gestionale in stile Europeo nato da una campagna Kickstarter del 2016, prodotto da Stonemaier Games e distribuito in Italia da Ghenos Games.

Scythe

Caratteristiche:
Giocatori: 1-5 (versione base)
Durata Partita: 115 minuti.
Età: 14+
Peso Prodotto: 3406 g

Contenuto:
1 guida di riferimento rapido
5 plance giocatore
1 tabellone di gioco
80 segnalini risorse in legno (20 ciascuno di cibo, metallo, legno e petrolio)
80 monete di cartone
12 gettoni moltiplicatore
12 gettoni incontro
6 tessere bonus struttura
42 carte combattimento (gialle)
23 carte obiettivo (beige)
28 carte incontro (verdi)
12 carte Fabbrica (viola)
2 Dischi Potere
5 carte Passafiume
5 carte inizio rapido
Regolamento di Gioco
Regolamento Automa

Nel gioco base sono presenti 5 fazioni, ogni fazione ha quindi a disposizione:
1 Plancia Fazione
1 segnalino azione
1 segnalino popolarità
1 segnalino potere
6 segnalini stella
4 segnalini struttura
4 segnalini recluta
4 miniature Mech (in Plastica)
1 miniatura personaggio (in Plastica)
8 lavoratori (in legno)
6 cubi tecnologia

Scythe

Regolamento:

Scythe si svolge in una versione alternativa degli anni 20, in cui ogni giocatore rappresenta una fazione, nel gioco base ne sono presenti 5 (Nordici, Sassonia, Polania, Crimea, Rusviet), queste “nazioni” sono interessate a scoprire i misteri della “fabbrica” per ottenerne i vantaggi e diventare la nazione più ricca. Ogni fazione ha delle abilità native che possono essere sfruttate in vari momenti del gioco.

Tabellone:
Il tabellone di Scythe è una mappa del territorio diviso in esagoni, con al centro “la fabbrica”, ogni esagono ha nel suo lato superiore un disegno con la tipologia di territorio che indica cosa produrrà quel territorio. Abbiamo quindi:
– Montagna produce Metallo
– Tundra produce Petrolio
– Fattoria produce Cibo
– Foresta produce Legno
– Villaggio produce Lavoratori
– Lago non produce e può essere attraversato solo con alcune abilità dei mech sbloccate
Abbiamo inoltre tra gli esagoni, i fiumi che possono essere attraversati solo dai mech e dal personaggio dopo aver sbloccato l’abilità passafiume (sbloccabile schierando il primo mech).

Sul tabellone sono presenti il tracciato della popolarità (cuore) che a fine partita ci permetterà di moltiplicare il nostro guadagno di monete a seconda di quanto saremo popolari, e il tracciato potere, che verrà utilizzato durante i combattimenti.

Scythe

Setup Iniziale
Ogni giocatore avrà la plancia fazione relativa alla nazione scelta e una plancia giocatore casuale.

All’inizio del gioco verranno dati ad ogni giocatore tutti i pezzi della propria fazione, verranno assegnati i punti potere e carte combattimento in base a quanto scritto sulla plancia fazione e assegneremo i punti popolarità, monete iniziali e carte obbiettivo in base alla plancia giocatore.

Le stelle e i Mech andranno posizionati sulla plancia fazione mentre le strutture, i segnalini recluta, i cubi tecnologia e 6 lavoratori, andranno posizionati negli appositi spazi della plancia giocatore.

Ogni plancia giocatore si divide in 4 parti, ognuna delle quali presenta 1 azione nella parte alta (azione riga superiore) e 1 nella parte bassa (azione riga inferiore), le azioni presenti nelle plance sono le stesse, ma le azioni superiori cambiano posizione a seconda della scheda ricevuta, mentre quelle inferiori sono sempre nella stessa posizione ma hanno costi differenti. Es: Nella prima parte della scheda giocatore avremo in basso sempre la stessa azione, con differenze di costo tra le plance, ma cambierà l’azione della parte superiore.

Posizioneremo la miniatura personaggio sul tabellone nella base della nostra fazione (il cerchio con lo stemma) e i 2 lavoratori rimasti nei 2 territori adiacenti.

Sul tabellone, ove indicato, posizioneremo i segnalini incontro.

Al nostro turno potremo:
1. Posizionare il nostro segnalino azione su una sezione differente della nostra Plancia Giocatore da dove si trovava nel turno precedente.
2. Eseguire l’azione riga superiore di quella sezione (opzionale).
3. Eseguire l’azione riga inferiore di quella sezione (opzionale).

In questo modo, potremo fare un’azione singola, entrambe le azioni, prima la riga superiore e poi la riga inferiore, o nessuna, in questo dovremo comunque muovere il segnalino azione. Potremo usare le risorse guadagnate dall’azione della riga superiore per pagare per l’azione della riga inferiore.
Durante il nostro turno potremo completare in qualsiasi momento una carta obiettivo e rivelarla.

Scythe

Azioni Riga Superiore (iniziali):
– Movimento/Guadagnare 1 moneta: potremo muovere di un esagono fino a 2 nostre unità (mech, lavoratori, personaggio)
– Supporto: Pagando 1$ potremo o guadagnare 2 punti potere o pescare 1 carta combattimento
– Commercio: Pagheremo 1$ per ottenere o 2 risorse qualsiasi o 1 punto popolarità
– Produrre: Pagando il costo a seconda di quanto è mostrato sui rettangoli rossi scoperti prima di eseguire l’azione Produrre, sceglieremo fino a 2 diversi territori che controlli, e tutti i lavoratori su quei territori possono produrre. Le risorse prodotte non andranno nella nostra riserva, ma rimarranno nel territorio, a meno che durante un azione di movimento indicheremo che i nostri lavoratori muovendosi trasportano le risorse. Potremo pagare risorse per compiere azioni solo se questo sono in un esagono che contenga una nostra unità.

Azioni Riga inferiore:
– Miglioria: Pagandone il costo, potremo spostare un cubo tecnologia, dalla riga superiore a quella inferiore della plancia giocatore, questo ci permette di ottenere maggiori benefici nelle azioni della riga superiore e ridurre il costo delle azioni della riga inferiore.
– Schierare: Scartando le risorse necessarie, potremo schierare un Mech, dalla plancia fazione al tabellone (dove è presente almeno un nostro lavoratore), ogni Mech schierato potenzia le abilità dei precedenti e del Personaggio con quanto scritto nella parte della plancia fazione da cui l’abbiamo schierato, ogni fazione ha i propri miglioramenti dei Mech.
– Costruire: Pagando il legno richiesto potremo costruire una delle strutture, su un territorio in cui sia presente un nostro lavoratore. Una volta costruita la struttura non potrà essere distrutta e ci darà benefici, ogni volta useremo la parte della plancia giocatore di cui originariamente fa parte.
– Reclutare: Per arruolare una recluta, pagheremo il costo, sceglieremo un segnalino recluta da una qualsiasi sezione della Plancia Giocatore, lo posizioneremo su uno spazio Bonus Recluta ad Attivazione Unica sulla Plancia Fazione e guadagnare immediatamente il bonus mostrato. Il segnalino rimane lì permanentemente non può essere spostato, da quel momento ogni volta che noi o i giocatori adiacenti compieranno l’azione da cui abbiamo preso la recluta, noi guadagneremo il bonus corrispondente.

Il Movimento:
E’ una delle azioni più complete, per questo vorremo spiegarla nei dettagli. Infatti il nostro movimento ci permette di causare varie situazioni. Il movimento cambia a seconda di quale unità muoviamo.
I lavoratori: producono le risorse, si muovono via terra e non possono attraversare i fiumi o i laghi, però possono trasportare un numero qualsiasi di risorse durante i loro spostamenti, non possono spostarsi dove sono presenti unità nemiche.
I Mech: Quando schieriamo il primo mech questo e il nostro personaggio acquisiranno l’abilità passafiume, questo ci consentirà di attraversare i fiumi. I mech durante il loro movimento possono trasportare un qualsiasi numero di lavoratori.
Il personaggio: Il nostro personaggio di fazione, acquisisce le abilità sbloccate dai mech, ma non può ne trasportare lavoratori o risorse. In compenso quando il nostro personaggio arriverà per la prima volta alla “fabbrica” potremo pescare una carta fabbrica che ci permetterà di aggiungere una quinta possibilità di combinazione azioni.

Se una nostra unità durante il suo movimento capita in una casella con un segnalino incontro, peschiamo una carta incontro e scegliamo una delle tre opzioni presenti su di essa. Rimuoviamo il segnalino incontro dalla mappa.

Se un nostro Mech o Personaggio, durante il movimento finisce in una casella occupata da lavoratori avversari, questi verranno mandati alla base di fazione e le risorse presenti sul territorio in questione diventeranno di nostra proprietà. In questo caso noi perderemo un punto popolarità per ogni lavoratore rispedito alla base.

Se un nostro Mech o Personaggio, durante il movimento finisce in una casella occupata da un Mech o un Personaggio avversario dovremo combattere.

Combattimento:
I giocatori coinvolti avranno a disposizione un disco di potere, nel quale senza farsi vedere indicheranno quanto potere intendono usare in questa battaglia, oltre questo potranno aggiungere una carta combattimento (valore dal 2 al 5) per ogni mech/personaggio della propria fazione presente in combattimento e in caso aggiungendo le abilità di fazione. Il giocatore con il totale più alto di Potere vince il combattimento (in caso di parità vince l’attaccante). Entrambi i giocatori pagano quindi l’ammontare di Potere che hanno scelto sui loro Dischi Potere e scartano eventuali carte
Combattimento che hanno usato a faccia in su.
Il vincitore guadagna (o mantiene) il controllo del territorio e dei segnalini risorsa su di esso. Il vincitore posiziona inoltre 1 segnalino stella nello spazio combattimento del Tracciato del Trionfo se non ha già posizionato 2 stelle per vittorie in combattimento. Se il vincitore era l’attaccante, questi perde 1 punto Popolarità per ogni lavoratore obbligato a ritirarsi per aver iniziato e vinto il combattimento. In più, se c’era un gettone Incontro sul territorio e il vincitore ha un personaggio su quel territorio, ora svolge l’Incontro.
Il perdente deve far ritirare tutte le proprie unità Mech, personaggi e lavoratori dal territorio del combattimento e riportarle alla propria base principale. Tutte le risorse che quelle unità stavano
trasportando rimangono su quel territorio e sono ora sotto il controllo del vincitore. Se il perdente aveva rivelato almeno 1 punto Potere sul Disco Potere o grazie alle carte Combattimento, questi guadagna 1 carta Combattimento mentre si ritira.

Scythe

Posizionamento Stelle:
Ogni giocatore ha a disposizione 6 stelle, queste verranno disposte sul tracciato del trionfo al raggiungimento di alcuni risultati:
– completare le 6 Migliorie;
– schierare i 4 Mech;
– costruire le 4 strutture;
– arruolare le 4 reclute;
– possedere 8 lavoratori sul tabellone;
– rivelare 1 carta obiettivo completata;
– vincere un combattimento (fino a 2 volte);
– avere 18 punti Popolarità;
– avere 16 punti Potere.

Fine Partita:
Quando il primo giocatore posiziona la sesta stella sul tracciato del trionfo la partita termina immediatamente (quindi termina immediatamente anche il turno del giocatore in questione), fatto questo si calcolano le monete finali in base a quante stelle, territori e coppia di risorse sono in nostro possesso a fine partita, moltiplicate per il moltiplicatore dato dal tracciato della popolarità

Scythe

Espansioni:

Invaders from Afar
Contenuto:
10 miniature
62 segnalini in legno personalizzati
2 plance fazione
segnalini di cartone
2 nuove plance giocatore (da usare in partire da 1 a 7 giocatori)
6 carte Automa

Questa espansione aggiunge al gioco base 2 nuove fazioni Togawa e Albione (le loro basi sono già presenti sul tabellone di gioco) portando il numero di giocatori massimi a 7.
Modifica le abilità di fazione di Polania e Crimea per adattarle al gioco a 7 giocatori. Il gioco si arricchisce con i Segnalini Bandiera(Albione) e Trappola(Togawa).

The Wind Gambit
Contenuto:
1 scheda dei trofei
1 inserto in plastica
8 tessere di risoluzione
16 tessere aereonave
7 miniature aereonave
7 basi in plastica
9 carte Automa

The Wind Gambit porta l’azione di Scythe su un altro livello… il Cielo: infatti l’umanità ha sempre viaggiato solamente per terra o per mare, ma ora, grazie alle più visionarie menti dell’Est Europa, una nuova tecnologia si è affermata, quella delle Aereonavi. Questi immensi bestioni a vapore solcano liberi i cieli, per supportare l’espansione dei loro imperi.
Questa Espansione opzionale di Scythe può essere giocata insieme alle altre o aggiunta solamente al gioco base. Modifica leggermente il regolamento includendo la possibilità degli spostamenti aerei e dei combattimenti delle aereonavi.

The Rise Of Fenris
The Rise of Fenris è la terza ed ultima espansione di Scythe, ed è senza dubbio la più grande e complessa. A differenza delle altre non vi diremo il contenuto, in quanto questa espansione ci consente di giocare Scythe in modalità campagna, con 8 episodi che piano piano cambieranno le regole del gioco, potenziando i Mech, variando le abilità di fazione e tanto altro, quindi non vogliamo rischiare di farvi spoiler. La campagna non è Legacy quindi può essere rigiocata più volte, potremo giocare sia in combinazione con le precedenti espansioni o solo con il gioco base.
The Rise of Fenris può essere giocato anche come semplice espansione aggiungendo 11 moduli aggiuntivi, ma vi consigliamo vivamente di provare prima la campagna.

Scythe

Conclusioni e Considerazioni:
Cosa potremo dire che non è stato già detto di Scythe? Forse nulla, ma ci vogliamo provare. Questo gioco ci ha davvero stupito, spesso ci siamo trovati di fronte a giochi esaltati dalla massa, ma che si sono dimostrati dei buoni giochi ma nulla di più, Scythe invece ti rapisce, ti spinge a elaborare sempre diverse strategie, ti da la possibilità di variare il tuo gioco a seconda di cosa fanno i tuoi avversari. Il gioco come oramai da tradizione nei nuovi giochi può essere giocato anche in solitario in versione automa, comprendendo tutte e tre le espansioni, ma come sempre noi preferiamo il gioco affollato al tavolo. Francamente con meno di 4 giocatori si rischia di fare dei solitari, vista la grandezza del tabellone, ma da 4 giocatori in su (soprattutto se aggressivi) Scythe offre il meglio di sè.

Nonostante sia un gestionale con combattimenti, le battaglie non sono necessarie visto che possono dare al massimo 2 stelle (a parte per i Sassoni che possono mettere più stelle per i combattimenti) e permette a tutti di seguire strategie diversificate, ma in 7 sarà molto difficile evitarle, a meno di stringere alleanze momentanee o pagare tangenti (previste dal regolamento ma bandite in torneo).

Come noterete dalla lunghezza di questa recensione spiegare Scythe non è semplice, potremo dire che è “difficile da spiegare, medio da giocare e difficile da dominare”, infatti lo consigliamo ai giocatori più esperti, con la possibilità di inserire di volta in volta alcuni giocatori inesperti, che potranno avere un grosso aiuto dalla carta inizio rapido, che introduce i neofiti nel complesso mondo di gioco. Una volta comprese le regole base, in poco tempo si potrà giocare con buona maestria, ma per dominare a pieno Scythe serviranno tante partite.

Vi consigliamo naturalmente di iniziare con il gioco base e dopo alcune partite aggiungere le espansioni, in modo da avere ben chiare le modalità di gioco iniziali.

Promosso a pieni voti… capolavoro.

 

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD