Avengers: Endgame – gli sceneggiatori parlano del marito di Peggy Carter Una serie di affermazioni che apre a possibili scenari futuri per il mondo MCU

2860 0

Molti dei dubbi e dei misteri che attanagliano gli spettatori dopo la visione in sala di Avengers: Endgame sono in qualche modo legati al mondo dei viaggi nel tempo introdotti qui nel MCU. Il più misterioso – senza dubbio – è quello intrapreso da Steve Rogers al termine del film, che ha portato Cap a nominare Sam Wilson come suo erede donandogli lo scudo.

La missione di Steve per riportare le gemme dell’Infinito a loro posto termina infatti con la sua decisione di recuperare il tempo perso con l’amore della sua vita – Peggy Carter – restando con lei nel passato per poi apparire nella scena già citata.

Ad alimentare ulteriormente il mistero è un’affermazione del film The Winter Soldier,  nel quale una Peggy ormai anziana che racconta – senza mai nominare direttamente il nome di suo marito – di aver avuto due figli da un’uomo che in passato era stato salvato proprio da Cap.

Inutile dire che la decisione di non dare reali informazioni sull’identità dell’uomo in quel momento, visto il finale di Endgame, ha ricondotto gli spettatori alla conclusione che Captain America – o meglio Steve – è sempre stato il marito di Peggy.

Gli sceneggiatori del film – Stephen McFeely e Christopher Markus hanno discusso della teoria e queste sono state le affermazioni:

McFeely: è sempre stata la nostra idea, quella che fosse lui il padre di quei due bambini. Ma, lo ribadiamo, ci sono delle scappatoie nei viaggi nel tempo

Markus: diciamo che introduce anche il concetto che, in giro, potrebbero esserci due ragazzini che, in una qualche maniera, hanno il DNA super soldato.

Sicuramente queste affermazioni potrebbero dare vita a risvolti molto interessanti per il futuro del MCU, con la possibilità quindi di vedere in circolazione un “Young Avengers” con il DNA del super soldato, una versione cinematografica – o televisiva – del personaggio chiamato Patriot.

Ovviamente in molti hanno contestato le parole dei due autori, che secondo alcuni andrebbero contro le teorie illustrati da loro stessi all’interno del film, influenzando la linea temporale, ma questo potrebbe nascondere una nuova storia che in futuro potrebbero decidere di raccontarci.

Per ora non ci rimane che aspettare .

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD