Suzume no Tojimari

Suzume no Tojimari, trailer del film di Makoto Shinkai Le pellicola è diretta dal regista di ‘Your Name’ e ‘Weather With You

48 0

Suzume no Tojimari ha finalmente un trailerMakoto Shinkai ha superato il record di Spirited Away per film anime con il maggior incasso di sempre nel 2017. Ora è tornato con un nuovo film intitolato Suzumi no Tojimari (Suzume’s Locking-Up ). La pellicola in uscita segue Suzume, 17 anni, che incontra un misterioso giovane di nome Souta. Che cerca una porta tra le montagne. Suzume in seguito scopre che la porta è una delle tante che appaiono nelle aree solitarie del Giappone responsabili di vari disastri. Ad unirsi a Suzume nelle sue avventure c’è un gatto magico. E Souta, che viene trasformata in una sedia di legno. Suzume no Tojimari uscirà in Giappone l’11 novembre. E sarà presentato in anteprima negli Stati Uniti all’inizio del 2023.

Ecco la descrizione ufficiale di Suzume no Tojimari

“Dall’altra parte della porta, c’era il tempo nella sua interezza… Il viaggio della diciassettenne Suzume inizia in una tranquilla cittadina del Kyushu. Quando incontra un giovane che le dice: “Sto cercando una porta”. Ciò che Suzume trova è un’unica porta esposta alle intemperie in piedi in mezzo alle rovine. Come se fosse protetta da qualsiasi catastrofe. Apparentemente ipnotizzata dal suo potere, Suzume cerca la manopola… Le porte iniziano ad aprirsi una dopo l’altra in tutto il Giappone. Scatenando distruzione su chiunque si trovi vicino. Suzume deve chiudere questi portali per prevenire ulteriori disastri. Le stelle, il tramonto, il cielo mattutino. All’interno di quel regno, era come se tutto il tempo si fosse fuso insieme nel cielo… Attirata da questa porta misteriosa, il viaggio di Suzume sta per iniziare”.

 

Fonte: HypeBeast.com

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".