OVERWATCH: Beta vicina, nuove info

1105 0

Geoff Goodman è l’uomo che da tempo ci tiene tutti in pugno. Oltre un anno fa infatti, decise di rivelare al mondo l’esistenza di OVERWATCH, una nuova vera e propria IP di Blizzard dopo circa 17 anni dall’ultima nuova serie pubblicata. Se contiamo che World of Warcraft e Heroes of the Storm siano effettivamente delle “espansioni” di universi già esistenti, quello di OVERWATCH è un mondo nuovo, inesplorato, ancora tutto da scoprire.

overwatch-lineup
Blizzard, dacci la Beta!

Intervistato dai simpatici colleghi di Rock, Paper and Shotgun, il game designer di Blizzard ha rivelato alcune informazioni che, oltre a farci intuire che la Beta è davvero vicina, ci fanno comprendere quanto lo sviluppo di un nuovo universo per Blizzard non è affatto cosa facile:

  • La beta arriverà a breve: il team ha troppi pochi feedback e sta compiendo miracoli per riuscire ad averla durante l’autunno, come annunciato.
  • Due dei numerosi personaggi già annunciati non sono ancora stati rivelati
  • Sono state create tantissime mappe, ognuna diversa dall’altra e soprattutto con una interpretazione strategica completamente diversa per ognuna
  • Overwatch supporterà i controller e si potranno editare i comandi
  • I robot sono una parte importante della storia
  • A fine match si possono analizzare dati riguardo alla quantità di danno subito e compiuto, alla precisione degli attacchi e ai movimenti compiuti durante la partita
  • Il matchmaking è basato in gran parte sull’abilità e i risultati del giocatore.
  • Overwatch resta un titolo per PC
  • Gli eroi saranno creati in base alla volontà di Blizzard e come da tradizione le classi saranno ben differenziate

Sembra effettivamente che la Beta per i giocatori che vi hanno chiesto l’invito sia effettivamente vicina e sinceramente anche noi di ProjectNerd non vediamo l’ora di commentare e dare Feedback a Blizzard: siamo molto eccitati all’idea di una nuova IP dello storico studio di sviluppo.

E voi? Quanto attendete Overwatch?

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.