Milan Gamesweek 2017: segnatevi tutte le conferenze

748 0

Se vi ricordate bene nell’articolo dedicato all’edizione 2016 della fiera più importante d’Italia dedicata al videoludo, noi di Projectnerd.it abbiamo  suggerito all’organizzazione di tentare un “Level Up” di Milan Gamesweek, la punta di diamante italiana in fatto di videogiochi. Nello specifico abbiamo chiesto spazi più grandi e conferenze disseminate  nei tre giorni di fiera, con il sogno di poter partecipare un giorno a una sorta di E3 all’italiana. Richieste, le nostre così come quelle di migliaia di altri visitatori che hanno provveduto a lasciare il loro feedback all’organizzazione, che sembrano esser stato ascoltate.

Non solo Milan Gamesweek 2017 sarà più grande, tant’è che si svolgerà a RHO-Fieramilano che è uno degli impianti fieristici più grandi d’Europa, ma ospiterà anche un sacco di nuove e inedite conferenze dedicate all’amore per il videoludo. Si parte con Venerdì 29 Settembre alle 10.30 con il fantomatico Tim Schafer  il quale parteciperà come “Guru” alla Milan Gamesweek 2017. Il leggendario Game Designer discuterà della sua carriera con tutti i giocatori volenterosi di incontrarlo mediante la tecnica dello “storytelling” (un modo di raccontare ancora poco diffuso in Italia, ma dannatamente bello da assistere), nonché di come ha collaborato con lo sviluppo del fondamentale Secret of Monkey Island e del suo presente come CEO di Double Fine Productions, società indipendente di cui lui ne è a capo. Tim Schafer, che tra il suo curriculum vanta titoli quali Psychonauts, Brutal Legends, Grim Fandango e altri piccoli capolavori d’autore, al termine della conferenza sarà disponibile per fare foto e autografi: non dimenticare quindi la vostra copia del vostro gioco di Tim Schafer preferito a casa!

tim schafer milan gamesweek 2017 milano
Tim Schafer sarà alla Milan Gamesweek per parlare della sua incredibile carriera creativa

Sempre di venerdì seguono una serie di appuntamenti dedicati prevalentemente al pubblico dei game developer italiani e degli studenti impegnati nel settore videoludico. La Digital Bros Game Academy aprirà le danze con un’interessante round table moderata dal Direttore Generale Geoff Davis. Quali siano le chiavi di successo per chi sviluppa videogiochi in Italia e cosa cerca un publisher internazionale? A queste domande rispondono Massimo Guarini, CEO & Creative Director di Ovosonico, Marco Massarutto, Co-Founder & COO di Kunos Simulazioni, e Tim Woodley, SVP Global Brand & Marketing di 505 Games. Roba forte insomma.

È poi la volta di Alberto González-Lorca e Christian Born, rispettivamente Vice President Southern Europe e Country Manager Italy di Bandai Namco Entertainment, che spiegheranno come la loro società dal DNA giapponese sia alla ricerca di sviluppatori italiani volenterosi di far parte dei loro progetti (sviluppatori indipendenti DRIZZATE LE ANTENNE). Chiudono due workshop tecnici: Il primo, a cura di Unity Technologies con il Technical Evangelist Ciro Continisio, spiegherà come presentare il gameplay e lo storytelling in un videogioco RTS, il secondo di Epic Games con l’Unreal Engine  con la partecipazione di  Sjoerd De Jong verte invece su come creare mondi ed esperienze cinematiche attraverso l’Unreal Engine 4.

digital-bros-game-academy-1-1280x8541
La Digital Bros Academy è una realtà accademica milanese pronta, ogni anno, a formare nuovi sviluppatori

Per quanto riguarda la giornata di Sabato 30 Settembre, l’agenda sembra folta di appuntamenti. Tale è infatti la giornata dedicata agli incontri con gli autori di alcuni dei più recenti videogiochi “Made in Italy” che si sono particolarmente contraddistinti nell’ultimo anno. La conference sarà aperta da Davide Soliani e Gian Marco Zanna, rispettivamente Creative Director e Producer di Ubisoft Milan. Non è un caso che siano proprio loro ad aprire le danze al secondo giorno di Milan Gamesweek 2017: Mario + Rabbits Kingdom Battle ha ricevuto il plauso di tutta la comunità videoludica internazionale.

Seguono i talk di Pietro e Stefano Righi Riva di Santa Ragione (Fotonica), Elisa Di Lorenzo e Matteo Sosso di Untold Games (Loading Human), Emmanuele Tornusciolo di Italo Games (MilaNoir), Gerardo Verna di Trinity Team (Schiaffi e Fagioli), Massimo Guarini di Ovosonico (Last Day of June), Alberto Belli e Giulia Zamboni di Gamera Interactive (Alaloth), Tiziano Bucci, Alessandro De Bianchi e Michele Giannone di Invader Studios (Daymare: 1998) e di Matteo Lana di Tiny Bull Studios (Blind). Nel corso della giornata sono inoltre previsti due momenti con ospiti internazionali di grande rilievo: Ichiro Hazama, Producer di Square Enix al lavoro su Dissidia Final Fantasy NT, e Bob Roberts, Game Design Director di Monolith Production al lavoro su La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra. Uno spazio è riservato anche all’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna per la premiazione delle migliori tesi di laurea sui videogiochi.

mario rabbits kingdom battle milan gamesweek 2017
Mario Rabbits Kingdom Battle è stato sviluppato interamente a Milano

Attualmente non si hanno orari precisi per quanto riguarda le conferenze di Sabato 30 Settembre, ma siamo sicuri che l’organizzazione fornirà tutto il materiale formativo non appena la manifestazione partirà il prossimo 29 Settembre 2017. Noi di Projectnerd non possiamo che esserne felici di sapere che quest’anno, Milan Gamesweek 2017, si comporterà come una fiera di rilievo alla pari di altri corrispettivi internazionali. Ci saranno tonnellate di giochi da provare, oltre 50 studios indipendenti italiani da conoscere grazie alla collaborazione con AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani), grandi ospiti da incontrare a cui stringere la mano e anche un’arena e-Sport con oltre 900 posti a sedere.

Si: quest’anno ci sarà davvero da divertirsi. Ricordatevi che anche Projectnerd.it avrà uno stand tutto suo all’interno del Padiglione 08 posto B05: per raggiungerci basterà acquistare un bel biglietto d’entrata alla Gamesweek 2017 già disponibili presso il sito internet ufficiale della manifestazione. Fate in fretta ad acquistarli: quest’anno la fiera giocherà in grosso e si sente già il sentore di Sold-Out! Ci vediamo in fiera e soprattutto non mancate alle tantissime conferenze in programma quest’anno.

Noi non vediamo l’ora!

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.