Stanley Kubrick e la figlia Vivian si fotografano davanti ad uno specchio sul set di Shining. In primo piano, uno sfocato Jack Nicholson.

Stanley Kubrick: all’asta un raro montaggio inedito di Shining Sebbene Stanley Kubrick avesse fatto sparire tutto il materiale residuo di Shining, una copia inedita del montaggio è sopravvissuta ed è all'asta.

5533 0

Nonostante Stanley Kubrick abbia letteralmente bruciato il materiale rimasto dalla lavorazione di Shining, una versione inedita del montaggio è sopravvissuta ed è ora all’asta. Il regista maniacale ha passato infinite ore sulla preparazione della pellicola adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen King, con protagonista Jack Nicholson, controllando personalmente la lista delle sale presenti in tutto il mondo tecnologicamente adatte alla proiezione del film. Oltre a questo, una settimana dopo la distribuzione, Stanley Kubrick fece ritirare tutti i rulli di pellicola di Shining presenti sul pianeta, rimontò la sequenza finale come la conosciamo oggi e consegnò quindi il film alla storia in questa versione. Le altre pizze di pellicola, scomparvero assieme al resto del materiale di lavorazione, finendo quasi certamente carbonizzate. La storia dietro al montaggio e le manie del controllo di Kubrick hanno quindi reso questo pezzo messo all’asta un manufatto storico a tutti gli effetti.

Com’è riscontrabile nell’elenco dell’istituto Aste Bolaffi, gli oggetti in vendita sono quelli lasciati al compianto assistente di Stanley Kubrick, Emilio D’Alessandro, e sicuramente faranno impazzire sia i fan che i collezionisti del lavoro del regista americano. Il lotto contiene cimeli di film come A Clockwork Orange, Dr Strangelove, Full Metal Jacket e Eyes Wide Shut, insieme ad altri cimeli personali come la tessera del Writers Guild of America di Stanley Kubrick. Quello che si preannuncia essere il pezzo forte dell’asta è ovviamente il montaggio inedito di Shining, che avrà un prezzo iniziale di circa 3.700 Dollari. L’oggetto viene descritto come una lunga sezione del film originale, che contiene una scena in cui Wendy, interpretata da Shelley Duvall, porta in braccio Danny, interpretato dal piccolo Danny Lloyd.

Questi tagli, dati da Stanley Kubrick a D’Alessandro, sono particolarmente rari perché il regista ha bruciato notoriamente tutti gli avanzi alla conclusione del montaggio.

La giacca con cordoncino bordeaux che Jack Nicholson indossava mentre si trascinava nei corridoi dell’Overlook Hotel brandendo l’accetta, potrebbe essere di qualsiasi fortunato, al prezzo di partenza di 12.000 Dollari. Che D’Alessandro faccia bene o meno a vendere questi cimeli, il rullo in questione ha un prezzo che, per il prestigio conferitogli dalle abitudini di Stanley Kubrick, non raggiungerà mai il valore ideale che molti appassionati gli potrebbero conferire.

LEGGI ANCHE: Stanley Kubrick – il materiale creato per Napoleon è raccolto in un libro definitivo

Francesco Paolo Lepore

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.