Cooler Master MasterCase Maker 5T recensione: il vero case High End

4393 0

Torna l’appuntamento settimanale con Project Hunter la rubrica, come ben sapete, che tratta della migliore tecnologia utile a tutti i videogiocatori che hanno scelto la migliore piattaforma per giocare: il Pc. Questa settimana andremo a scoprire assieme un case dalle forme eleganti e dalla mole gigantesca. Sto parlando del Cooler Master MasterCase Maker 5T, un nome lunghissimo che va a identificare l’unico e vero case High-End dell’azienda californiana.

Per una esperienza ottimale vi invito a guardare il video proposto a inizio articolo e successivamente a iscrivervi al canale di Project Hunter per rimanere sempre informati sulle nostre novità e sul migliore hardware presente sul mercato. Ma bando alle ciance, è ora di osservare da vicino il bellissimo 5T.

main1
Questo bestione è leggiadro come una ballerina di danza classica

 

ESTETICA

La proposta di Cooler Master, un po’ come tutti quei prodotti dal feeling premium, propone linee nette e minimali. Tuttavia la semplicità non è mai banale, anzi: non c’è cosa più difficile che rendere in minimi termini un oggetto senza perdere quel tocco di eleganza che i clienti più esigenti sono portati a chiedere. Quello che ne esce è un case davvero gigante, enorme, con linee nette e taglienti che vanno a formare una sagoma rigida e austera che dona un feeling di potenza e robustezza. Al primo sguardo è un po’ come ritrovarsi davanti a un’Audi Q7 o a un’ Alfa Romeo Stelvio: eleganza e lusso prostati a una sportività senza pari.

Lo spirito minimalista di classe “premium” è inoltre sottolineato da alcuni dettagli. Innanzitutto i materiali. Il MasterCase Maker 5T è stato creato con dello spesso acciaio elettrozincato, mentre le due paratie laterali sono composte di duro vetro temperato con gradiente di offuscamento stile auto presidenziale che rende l’interno sensuale e misterioso. Da notare che il vetro può essere smontato soltanto mediante una chiave dedicata. In secondo luogo vi è il pannello frontale, formato dalle classe prese USB 3.0 e da tasti retroilluminati di colore rosso che sia al tatto che alla vista restituiscono una idea di lussuosità ed eleganza senza pari.

In terzo luogo vi è la colorazione. Il 5T propone un grigio scuro quasi nero per la quasi totalità del telaio, fatta eccezione per i piedini, dettagli interni e soprattutto strisce laterali che vanno a seguire le spigolose forme del maker 5T di colore arancione rossastro, simile a quello che Mclaren utilizza per la sua P1. Inoltre, cosa non meno importante, il Cooler Master MasterCase Maker 5T è totalmente modulare grazie al sistema FreeForm brevettato da Cooler Master e già presente in altri case come il Master Case Pro 5 visto nella passata recensione.

Il tutto viene servito in una confezione dedicata pensata sin nei minimi dettagli. Per dirvene una, la scatola contenente tutta la minuteria è fatta in ferro. Insomma: non è una cosa che vedi tutti i giorni.

5tmodulare
Il Cooler Master MasterCase Maker 5T è un case elegante, grande e modulare

 

COME SI STA DENTRO?

Benissimo, c’è poco da dire. Se il MasterCase Maker 5T pesa oltre tredici kili con dimensioni stimate in 544 x 242 x 574 mm è perché dentro ci può stare di tutto. Potete metterci dentro quante più schede grafiche volete, dissipatori grandi come una stazione aerospaziale, gingilli luminosi di qualsiasi fattura e anche vostro fratellino quando lo volete proteggere da vostra madre dopo una marachella.

Di spazio dentro il Maker 5T ve ne è in abbondanza, ma anche in questo caso vi sono dei dettagli che fanno capire di essere davanti a un prodotto davvero High-End. Innanzitutto, inclusi nella confezione vi sono dei bracket da attaccare direttamente a dei supporti dedicati all’interno del case e utili a sostenere le grandi schede grafiche che sicuramente alloggeranno nel 5T, come l’Nvidia Titan Z o la passata AMD Radeon 295 X2 (che è risaputo essere un transatlantico). Tali supporti possono essere posizionati su di una lunga fila di “buchi” utili anche per l’utilizzo di altra attrezzatura di varia natura, lasciando massima libertà al giocatore.

Il scenografico coprialimentatore, fisso e con le giuste aperture per un cable management di prim’ordine, coincode esattamente con il massimo standard di schede madre supportate, ovver il form factor ATX. Inoltre, anche se ben nascosti, il case offre ben sette slot di espansione per dispositivi sata come lettori CD o lettori di schede ancora apprezzati da coloro che non fanno pieno affidamento ai dati scaricati dalla rete internet. In ogni caso il grande spazio lascia intendere la possibilità di installarci un quantitativo spropositato di ventole, il cui limite sarà dettato semplicemente dal supporto offerto dalla scheda madre scelta.

13_cfbf7c0c6426b68b6dda3739e5c8886d_1478698710
Dentro il case lo spazio è abbondante, praticamente infinito

COSA GLI ABBIAMO MESSO DENTRO?

Come capitato con il PRO 5, anche in questo caso gli artigiani di Desio di Pc Hunter hanno optato per una configurazione Hackintosh, in attesa di riempire il 5T con SLI di Nvidia GTX 1080ti. La scelta è stata ponderata con il medesimo criterio del case cugino, collegando l’idea di potenza ed eleganza offerta dal Maker 5T con la filosofia di sviluppo dei prodotti Apple. La build sperimentale è stata costruita secondo le regole di Cupertino, pertanto l’hardware inserito si è dimostrato simbolico. L’Intel I7 6700K (Skylake overclockabile), è abbinato a una scheda madre Asrock Extreme 7 con chipset Z170 e raffreddato mediante un Cooler Master MasterAir PRO 240 che assicura al processore Intel temperature basse anche nelle fasi di alto carico di lavoro. La scheda grafica è invece una “comunissima” Nvidia GTX 760 utilizzata per sopperire alle limitazioni di una configurazione “Hackintosh”.

Pc Hunter ci tiene a sottolineare come il MasterCase Maker 5T sia però da valorizzare con hardware di prim’ordine. E’ un case gigantesco, premium, adatto a qualsiasi situazione e soprattutto ben ventilato. Questo vuol dire che i giocatori più esigenti possono sbizzarrirsi inserendo all’interno del case il miglior hardware disponibile sul mercato, come una scheda madre Gaming M7 di MSI (recensita qualche settimana fa) o perché no, con un bello SLI di GTX 1080ti non appena saranno disponibili.

13_811f9afe537fb6dfef6e96967324bd74_1478698710
Con il Cooler Master MasterCase Maker 5T non ci sono limitazioni: si può mettere dentro di tutto e fare di tutto

 

IN THE CONCLUSION

Cooler Master si è impegnata tanto per questo Maker 5T e si vede. I materiali sono pregevoli sia al tatto che alla vista, mentre il design minimale bene si sposta con l’idea di robustezza e potenza che un prodotto di questo tipo dovrebbe dare. E’ un case enorme, ci sta davvero di tutto, ma è anche molto elegante e raffinato con una attenzione al dettaglio da capogiro.

La colorazione nero-arancione è azzeccata, mentre dettagli come il pannello frontale retroilluminato, il vetro temperato per le paratie laterali con chiave dedicata nonché una gestione spaziale interna con supporto a strumenti accessori fanno ben capire quale sia stata l’idea di Cooler Master per la costruzione del Maker 5T: dare semplicemente il massimo.

E il massimo lo è, lo è davvero. Il Maker 5T ha tutte le carte in regola per diventare la prima scelta per tutti i giocatori estremamente esigenti, che vogliono potenza, spazio e design in una sola configurazione.

In poche parole, il meglio.

Il Cooler Master MasterCase Maker 5T è disponibile al prezzo di 269,00 euro su PcHunter.it

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.