Robert Downey Jr.: da avvocato a Iron Man In occasione del compleanno dell'attore, ripercorriamo la sua carriera dagli inizi sino ai ruoli che lo hanno consacrato a star mondiale.

6079 0

Ricordo come se fosse ieri, nel lontano 1994, quando vidi un giovanissimo ragazzo in una commedia romantica e rimasi incantata.
Allora avevo solo quattro anni ma mi innamorai di quel ragazzo (come si si può innamorare una bambina di quell’età) ma quell’amore rimane immutato dopo 24 anni.
Si è trasformato in ammirazione, passione per la carriera di un attore di talento.
Ovviamente sto parlando di Robert Downey Jr. che, proprio oggi, compie 53 anni.

La sua carriera è iniziata prestissimo, a soli 5 anni insieme a suo padre, un uomo che ha influito molto sulla vita di Robert e non sempre in maniera positiva. A causa sua infatti il figlio ha iniziato ad avere problemi di droga, iniziando a fumare a soli sei anni. Per il padre, secondo Downey, fumare insieme a lui era l’unico modo per dimostrargli il proprio affetto.

Ma parliamo della sua carriera.
Downey fece il suo debutto a teatro nel 1983 al Joyce Theater, nella produzione di American Passion di Norman Lear. Da qui seguirono vari ruoli teatrali e cinematografici ma il suo primo ruolo di un certo spessore lo ebbe nel 1992, interpretando Charlie Chaplin nel film Charlot.
Ruolo per cui si prepara con cura, infatti, impara a suonare il violino e giocare a tennis con la mano sinistra. Con un insegnante personale impara ad imitare la postura e le movenze di Chaplin. Per il ruolo, Downey viene candidato all‘Oscar al miglior attore e al Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico e vince il suo primo Premio BAFTA al miglior attore protagonista nel 1993.

Nel 2000 si è unito al cast della serie televisiva Ally McBeal, recitando accanto a Calista Flockhart nei panni di un avvocato. Per questa interpretazione, l’anno successivo, è stato nominato per un Premio Emmy come migliore attore non protagonista in una serie commedia e ha vinto un Golden Globe come miglior attore non protagonista in una serie.

Nel 2006 Downey è stato preso per la parte di Tony Stark in Iron Man, diretto da Jon Favreau, il ruolo più famoso per lui probabilmente che lo ha portato a recitare in ben 8 film, tra seguiti, Avengers e camei.

Dopo Iron Man, ha recitato con Ben Stiller e Jack Black in Tropic Thunder. Uscito il 13 agosto 2008, è stato un successo di critica e l’attore è stato nominato sia al Golden Globe 2009 che all’Oscar 2009 come migliore attore non protagonista.

Esce nelle sale il 25 dicembre 2009 in un altro suo ruolo storico, Sherlock Holmes, grazie a cui vince il Golden Globe per il miglior attore in un film commedia o musicale.

Il 14 giugno 2010, Robert Downey Jr. e sua moglie, Susan, hanno aperto la loro casa di produzione chiamata “Team Downey“. Il loro primo progetto è stato The Judge.

Ovviamente la carriera di Robert è stata molto più di tutto questo, noi abbiamo voluto ripercorrere solo i fatti più salienti ma sono del parere che la sua filmografia andrebbe gustata interamente.
Un grande attore che ha saputo riscattarsi nonostante i momenti difficili della sua vita e ha costruito un impero, un po’ come l’amato Tony Stark.

Se volete leggere le ultime notizie su di lui, vi consiglio di dare un’occhiata anche a Avengers: perché il MCU abbia ancora successo, Tony deve morire.  Sherlock Holmes 3: Robert Downey Jr. conferma il nuovo capitolo.

A noi di PJN non resta che fare tanti auguri al caro Robert e di augurargli tantissimi successi sia in campo lavorativo che privato.

Vincenza Lancione

Vincenza Lancione

Viky (alias Vincenza Lancione) è una lettrice compulsiva. Ma siccome questo non le basta, divora serie tv e film a non finire. Da sempre amante del Giappone e di manga e anime (e sushi!). Ha un sito letterario e ha pubblicato vari racconti in delle antologie. Vede il mondo attraverso lenti verdi dalla forma di farfalla.