GioCoMix 12° Edizione: intervista a Paolo Bacilieri La nostra intervista a Paolo Bacilieri, durante la dodicesima edizione del GioCoMix.

5633 0

Durante la 12° edizione del GioCoMix, il Festival del gioco e del fumetto più grande della Sardegna, abbiamo avuto il piacere di incontrare e intervistare  Paolo Bacilieri.

Paolo Bacilieri, lavora nel mondo del fumetto sin dai primi anni ’80. Il suo personaggio-alter ego è Zeno Porno, sceneggiatore Disney ed ex-agente CIA, le cui avventure sono raccolte nel volume “Zeno Porno e La magnifica desolazione” (Coconino Press-Fandango).

Dal 1999 inizia a collaborare con Sergio Bonelli Editore su Napoleone (testi di C. Ambrosini) per poi proseguire, fino ad oggi, disegnando storie per Jan Dix, Dampyr, Dylan Dog, Orfani e illustrando il romanzo a fumetti “Sul pianeta perduto” (sceneggiatura di A. Serra).

Tra i numerosi premi nazionali e internazionali ricevuti da Bacilieri si ricordano il Premio A.N.A.F.I. nel 2002 come “Miglior disegnatore” e quello come “Miglior autore” a Lucca Comics & Games nel 2006.

Nel 2012 pubblica il graphic novel “Sweet Salgari”, premiato come “Miglior fumetto italiano” al Treviso Comic Book Festival 2012, a cui seguono nel 2014 “Fun” e nel 2016 “More Fun”, incentrati sul mondo dell’enigmistica, tutti per Coconino Press-Fandango.

Nel 2016 esce “Palla”, un’avventura surreale e inquietante, edita da Hollow Press con cui si aggiudica il Gran Guinigi 2017 come “Miglior Fumetto Breve” a Lucca Comics & Games 2017.

Nel Dicembre 2016 annuncia, sul suo blog, che il suo prossimo libro a fumetti sarà dedicato all’artista Piero Manzoni: «Sarà in bianco e nero e si intitolerà “Basta a ciascun giorno la sua pena”.»

L’edizione in lingua inglese di “Fun”, pubblicata nel 2017 da SelfMadeHero (che raccoglie i due volumi Coconino), è candidata al prestigioso Eisner Award nella categoria “Best U.S. Edition of International Material”; la cerimonia di premiazione si terrà il 20 luglio prossimo durante il San Diego Comic-Con.

Projectnerd ringrazia Paolo Bacilieri per la disponibilità e la grande simpatia.

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD