Return of Wolverine: annunciata la nuova testata Marvel e il suo team creativo La casa delle idee si affida a Charles Soule per riportare Logan fra i vivi in maniera definitiva

6055 0

La caccia è finita. E’ tempo di mettere i pezzi insieme e vedere cosa si è scoperto. Kitty Pride, Daredevil, Tony Stark e Sabretooth hanno trovato quello che cercavano, ma non è quello che si aspettavano. Dov’è stato Wolverine? Cosa stava facendo? E come questo si lega al nuovo Wolverine #1 il mese prossimo?

Con questa sinossi, relativa all’albo Hunt for Wolverine: Dead Ends in arrivo nelle fumetterie USA il prossimo Agosto, La casa delle Idee aveva ufficialmente dato il via qualche settimana fa alle speculazioni relative alla nuova testata dedicata all’artigliato originale,quello tornato in vita sulle pagine dal primo numero di Marvel Legacy.

La ricerca di Logan è come sappiamo il centro di 4 diverse miniserie, che culmineranno come già ampiamente previsto in un rilancio narrativo per Wolverine, con gli altri artigliati di terra prime pronti a restituirgli posto e nome. Abbiamo infatti già parlato di come e All New Wolverine si trasformerà riportando indietro il titolo al “vecchio” X-23, mentre Old Man Logan si stia defilando dalla terra principale con l’avvicinarsi del titolare in cattedra.Perfino la versione Ultimate di Wolverine, Jimmy Hudson sembrerebbe pronta a intraprendere un nuovo percorso usando un altro nome di battaglia

Uno dei misteri rimasti irrisolti però era quello relativo al team creativo che avrebbe guidato questa rinascita.  La Marvel ha però rotto gli indugi annunciando Return of Wolverine #1 e il relativo team creativo che guiderà la rinascita dell’amatissimo mutante Canadese.

Come già ampiamente dedotto, alla guida del team ci sarà il Deus ex machina .Charles Soule, artefice non solo del ritorno fra i vivi, ma anche della morte del personaggio Canadese, quindi forse il più indicato per proseguire almeno inizialmente il percorso assieme al personaggio . Assieme a lui ai disegni troveremo  Steve McNiven

Insieme all’annuncio sono state rilasciate 2 cover del primo numero di Return of Wolverine, la prima ad opera di McNiven e la variant cover di Adam Kubert:

Hanno lasciato perplesse invece le dichiarazioni di Soule relative al ritorno del personaggi :

I thought this was a real opportunity to do things that would make him feel new and fresh in a way; if you come back from the dead, it should mean something. One of the outwardly physical manifestations of that is that now, from time to time, his claws—once they’re popped—they can heat up. They can get really hot.

Pensavo che questa fosse una vera opportunità per fare cose che lo avrebbero fatto sentire il personaggio nuovo e fresco ; se torni dai morti, dovrebbe significare qualcosa. Una delle manifestazioni fisiche di ciò è che ora,di tanto in tanto, i suoi artigli – una volta spuntati – potrebbero scaldarsi. Potrebbero diventare molto caldi.

Che si prospetti qualche cambio di poteri per Logan?

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD