James Cameron

James Cameron e il nuovo film di Terminator Il creatore del franchise di Terminator, James Cameron, conferma che sta scrivendo una nuova puntata, ma vuole vedere come si sviluppa l'intelligenza artificiale prima di andare oltre

473 0

James Cameron sta lavorando a una sceneggiatura per un nuovo film di Terminator. Ma sta aspettando che l’intelligenza artificiale si sviluppi prima di portare avanti il progetto. Non ha detto se il nuovo film di Terminator sarà un altro sequel o un reboot completo della saga. Questa non è la prima volta che Cameron anticipa una nuova storia di Terminator. Cameron ha detto al podcast Smartless che era in discussioni attive per rivisitare il franchise di Terminator con l’AI. “Se dovessi fare un altro film di Terminator e magari provare a lanciare di nuovo quel franchise, farei molto di più sul lato dell’intelligenza artificiale rispetto ai robot cattivi impazziti”, ha detto Cameron. .

L’originale Terminator del 1984 ha lanciato la carriera di Cameron. E ha trasformato il suo attore protagonista Arnold Schwarzenegger in una vera e propria star del cinema. Il thriller fantascientifico a basso budget è stato un successo. E è anche entrato a far parte dei dieci migliori film del Time Magazine del 1984. Quando Cameron ha rivisitato il franchise con Terminator 2: Judgment Day del 1991, ha aperto nuovi orizzonti con l’avvento della CGI. Dando a Schwarzenegger cyborg arcaico un formidabile cattivo nella forma del metallo liquido T-1000 di Robert Patrick. T2 è diventato il film di maggior incasso del 1991.

James Cameron si era ritirato dal franchise per i vecchi tre capitoli

Cioè, Terminator 3: Rise of the Machines del 2003, Terminator Salvation del 2009 e Terminator Genesys del 2015. T3 è stato un successo di critica e commerciale. E nessuno dei sequel ha catturato la magia dei film di Cameron, secondo i critici. Nel 2019, Cameron è tornato nel franchise come produttore e co-sceneggiatore di Terminator: Dark Fate.

Dark Fate non è riuscito a illuminare il botteghino. Nonostante il ritorno in franchising di Schwarzenegger e della co-protagonista Linda Hamilton. Cameron ha attribuito la sottoperformance di Dark Fate all’essere commercializzato come un film del “nonno”. Mentre Schwarzenegger sentiva che il franchise doveva passare da lui come protagonista. “Ho ricevuto il messaggio forte e chiaro che il mondo vuole andare avanti con un tema diverso quando si tratta di Terminator. Qualcuno deve avere una grande idea”, ha detto Schwarzenegger.

Fonte: cbr.com

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".