Spider-Man

Spider-Man: la nostra prova in anteprima Abbiamo provato l'esclusiva Playstation 4 sviluppata da Insomniac Games e siamo rimasti davvero soddisfatti

4963 0

E’ ormai in dirittura d’arrivo e alla fine lo sapevamo anche noi: alla Gamescom 2018 Sony ha giocato una delle carte più prestigiose e attese nel suo parco titoli: Spider-Man. Sviluppato dalla storica Insomniac Games, Spider-Man promette di essere uno dei migliori videogiochi su licenza Marvel e soprattutto uno degli action Open World migliore degli ultimi tempi. C’è però da dire che i prodotti a tema Spider-Man si sono sempre rivelati piuttosto fedeli a quanto descritto da Marvel nei propri fumetti e vi è anche da ricordare che alcuni capitoli apparsi su Ps1 e Ps2 hanno reso celebre lo “Spider-Man di quartiere”, anche nella grande comunità videoludica internazionale. E’ però la prima volta che un grande nome come Insomniac Games si mette al lavoro su una IP dedicata all’Uomo Ragno più famoso del globo: le nostre aspettative sono dunque molto alte ed ecco quello che abbiamo potuto scorgere nel corso della demo svoltasi in Koelnmesse ricordando che il titolo sarà disponibile dal prossimo 7 settembre 2018.

 

spiderman ps4 kyuiiyury

 

UNA CITTA’ COMPLETAMENTE APERTA

La demo proposta da Sony ci ha permesso di sperimentare con due delle caratteristiche che da sempre hanno caratterizzato i titoli a tema Spider-Man: il Combat System e la città di New York. Essenzialmente, un buon gioco a tema Spidey deve proporre i due concetti prima citati nel miglior modo possibile e crediamo che Insomniac abbia fatto davvero del suo meglio per donare al giocatore la miglior visione videoludica di Spider-Man possibile. Il sistema di combattimento si è infatti dimostrato subito reattivo, anche se, sinceramente, abbiamo trovato un po’ di difficoltà nel comprendere come gestire le numerose funzioni di Spider-Man in fase di battaglia. Pensiamo però che tale sensazione fosse dovuta al fatto che la demo permetteva di giocare missioni già avanzate nell’avventura Single-Player del gioco, motivo per cui non vi è stata occasione di fare la conoscenza di Peter Parker in un comodo tutorial contestuale. Nonostante ciò, abbiamo comunque compreso come utilizzare al meglio le mosse di Spidey, il che fa comprendere come Insomniac abbia pensato a uno schema di comandi intuitivo ed efficace. In tal senso, combo stratosferiche e takedown eseguiti strappando portiere da automobili parcheggiate ci hanno permesso di neutralizzare qualsiasi nemico affrontato senza particolari difficoltà aggiunte.

 

spiderman ps4 fgwerwreqerwrw

NEW YORK, NEW YORK

E se il combat system si è dimostrato completo di possibilità e di potenziamenti dedicati (purtroppo non disponibili nella demo), crediamo che la città di New York sia la vera protagonista dell’epopea diretta da Ted Price. La città digitale proposta da Insomniac Games è qualcosa di vivo, vibrante e grande. Riprodotta in quella che sembra una scala 1:1 della Grande Mela, girovagare per i tetti degli altissimi grattacieli è qualcosa che mozza il fiato: il  vasto orizzonte visivo e la fedeltà dei dettagli descritti da Insomniac è qualcosa di unico e davvero inimitabile. In tal senso, Spider-Man si trova davvero a suo agio nel combattere i malviventi in una città così vasta e tratteggiata e vi è da dire che la criminalità proprio non manca. Oltre alle classiche missioni secondarie che sia affiancano a grande numero alla moltitudine di quest primarie, per le strade di New York possono attivarsi eventi casuali che, in un modo o nell’altro, permettono a Spidey di ripulire il grande conglomerato urbano dalla feccia più rivoltante d’America. Nonostante ciò, nella demo non ci è stato possibile comprendere se combattere il crimine caotico abbia poi delle ripercussioni sulla popolazione in modo del tutto simile a quanto accade in InFamous, ma abbiamo ragione di credere che anche le piccole scelte intraprese dal giocatore possano giocare un ruolo fondamentale nel tessuto narrativo dell’intera produzione.

 

spiderman ps4 fwerqeewrewrweqr

 

SENSI DI RAGNO

Se si parla si Insomniac Games, si parla di eccellenza. Dopotutto stiamo parlando di una software house che si è dedicata allo sviluppo di IP quali Spyro, Ratchet and Clank e Resistance, quindi è lecito aspettarsi un prodotto sopra le righe da questo team di sviluppo. Considerando che a livello di gameplay siamo rimasti piacevolmente colpiti nel corso della prova in Gamescom 2018, possiamo assolutamente affermare come Spider-Man sia in assoluto uno dei videogiochi dall’impianto tecnico più sorprendente degli ultimi tempi. I modelli poligonali sono di una raffinatezza inarrivabile ed è stato un grande piacere constatare come Insomniac abbia pensato di modellare alla perfezione Spidey così come ogni singolo nemico affrontato. Inutile dire che New York, come già accennato, risulta essere modellata sino al più piccolo e insignificante dettaglio, il che sottolinea ancor di più la cura certosina dello studios statunitense. Ma modelli poligonali da urlo non sarebbero nulla senza una direzione artistica adeguata. Ispirandosi direttamente ai film prodotti da Sony e alle più recenti produzioni cartacee, Insomniac Games si è dedicata a ricreare alla perfezione le atmosfere di Spider-Man, riuscendo appieno nel suo intento. I numerosi effetti in post-processing completano un quadro artistico di primissimo livello e capace di soddisfare anche i palati più esigenti.

Spider-Man

IN CONCLUSIONE

Spider-Man è un’esclusiva di lusso, c’è poco da dire. La produzione di Insomniac ci ha davvero convinto nel corso della prova in Gamescom 2018 e non vediamo l’ora di tastare con mano il gioco completo sicuri di non poter essere delusi da quanto creato dalla Software House di Ted Price.

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.