Problemi in casa Capcom, il remake di Resident Evil 4 slitta al 2023? Discussioni interne potrebbero rendere difficoltosa la lavorazione dell'atteso remake

273 0

Il remake di Resident Evil 4 non è ancora stato annunciato in maniera ufficiale, ma sembra soltanto questione di tempo. Un rumor sulla sua lavorazione era circolato in rete mesi fa, ma a quanto pare ci sarebbero dei problemi interni.

Stando a quanto riportato da VGC, Capcom e M-Two, studio che ha contribuito al remake di Resident Evil 3, sarebbero in disaccordo sul rifacimento del titolo. Capcom vorrebbe un gioco parzialmente ispirato all’originale, con l’introduzione di alcune parti nuove come accaduto con l’utilizzo di Mr. X in RE2, mentre M-Two vorrebbe mantenere estrema fedeltà.

Resident Evil: il remake del quarto capitolo slitta al 2023?

Queste discussioni interne potrebbero causare uno slittamento del remake di Resident Evil 4 al 2023. Shinji Mikami, director del titolo originale, si era rifiutato di supervisionare il rifacimento, ma aveva dato il suo benestare.

RE4 è considerato da tutti uno dei migliori capitoli della saga per via della storia, dell’ambientazione e delle innovazioni apportate in termini di gameplay. Il titolo ha anche avuto un rifacimento per PlayStation 4 e Xbox One.

Nel frattempo il franchise di Resident Evil è più vivo che mai: l’ottavo capitolo uscirà a maggio di quest’anno, Netflix è al lavoro su una serie TV in live action e a settembre uscirà nelle sale un reboot cinematografico.

Uno screen di Resident Evil 4, uscito nel 2005 su Gamecube e PlayStation 2, poi trasposto su PC, Xbox e Wii