Netflix

Netflix ha aperto un ufficio italiano nel cuore di Roma Reed Hastings, Fondatore e Co-CEO di Netflix, ha detto: "È un grande piacere aver messo radici in Italia"

1 0

Netflix ha aperto un ufficio in Italia e ha presentato una vasta lista di serie e film di molti dei maggiori produttori del Paese. Situato nel cuore di Roma, Villino Rattazzi, l’ufficio ospita circa 70 dipendenti. Si aggiunge agli altri con basi nel Regno Unito, in Francia, in Spagna e in Polonia. Netflix ha detto che la nuova base dà vita a un “impegno a lungo termine” per l’Italia e la sua comunità creativa. Netflix ha inaugurato oggi l’ufficio attraverso un evento nella capitale d’Italia. È stato presentato con un tendone che ricorda le facciate dei cinema italiani degli anni ’70 nell’iconica Piazza Fontana di Trevi. Hanno partecipato il fondatore e co-CEO Reed Hastings e il vicepresidente delle serie originali italiane Eleonora Andreatta. All’evento sono stati presenti anche il manager per l’Italia dell’area Non Fiction Giovanni Bossetti e Director of International Original Film Sara Furio.

Hastings ha dichiarato: “Il sogno di Netflix è di supportare la creatività in tutto il mondo”

“Stiamo espandendo i nostri film e le nostre serie incredibili e vogliamo fare nuovi contenuti di tutti i tipi. Titoli di produttori affermati e meno famosi. Condividere ciò che è davvero unico di Netflix. Sono storie Made in Italy e guardate in tutto il mondo. ” Ha aggiunto: “Sono rimasto stupito nel venire qui. Alla fine di quell’anno abbiamo avuto tanti bei ricordi. E poi 15 anni fa Ted SarandosCo-CEO Netflix, è venuto qui in vacanza. Mi ha chiamato e ha detto “Basta con i DVD, dobbiamo entrare in streaming”. Hastings ha commentato come un “incredibile successo” i cinque David Di Donatello vinti dal film Netflix Italy È stata la mano di Dio.

Film e progetti non fiction di Netflix

  • Per Lanciarsi Dalle Stelle: è la storia di Sole, una ragazza che cercherà di affrontare le proprie paure dopo la morte della propria migliore amica. Il film, ispirato dall’omonimo romanzo è diretto da Andrea Jublin. Nel cast Federica Torchetti, Lorenzo Richelmy, Cristiano Caccamo, Celeste Savino, Anna Ferruzzo e Massimiliano Gallo.
  • Sotto il Sole di Amalfi: è il sequel di Sotto il Sole di Riccione. Alla base ci sono gli amori e le amicizie che nascono in un’estate della costiera amalfitana. La pellicola è diretta da Martina Pastori, che debutta alla regia. Nel cast Lorenzo Zurzolo, Ludovica Martino, Isabella Ferrari e Luca Ward.
  • Love & Gelato: Il lungometraggio racconta le avventure e le disavventure di Lina. Una ragazza americana che cerca se stessa e le proprie radici a Roma. L’opera è scritta e diretta da Brandon Camp.
  • Il Mio Nome è Vendetta: si tratta di un’opera d’azione, di sopravvivenza e di vendetta. L’ambientazione è dell’Italia del Nord. Il film è scritto e diretto da Cosimo Gomez. Alessandro Gassman è il protagonista.
  • Rapiniamo il Duce: una pellicola piena di azione e di humour, diretta da Renato de Maria. Nel cast Pietro Castellitto, Matilda De Angelis e Isabella Ferrari.

Serie Netflix

  • Odio Il Natale: è la prima serie italiana natalizia Netflix. Pilar Fogliati è protagonista e viene raccontata la ricerca dell’amore dalle note di commedia.
  • Lotto Gang: questa serie si ispira liberamente alla storia vera della più grande truffa al Lotto mai fatta. Inoltre, è ambientata nell’hinterland milanese a metà degli anni ’90. Ci sono antieroine e antieroi indimenticabili. Azione e commedia all’italiana si uniscono.
  • Il nuovo progetto animato di Zerocalcare: torna il mondo del fumettista romano. Fra le novità della serie c’è il formato. Sei episodi di circa trenta minuti che entreranno ancora più a fondo nei temi cari a Zerocalcare.
  • Inganno: thriller sentimentale, con suspence, tabù e scomode verità sull’amore. È la storia della relazione misteriosa tra una donna matura e un ragazzo che ha la metà dei suoi anni. Questo legame mette in crisi gli equilibri familiari e le convenzioni sociali. Ribalta il luogo comune della maternità nella cultura mediterranea.
  • La trasposizione seriale del romanzo Il Gattopardo: la serie si ispira al romanzo di Tomasi di Lampedusa da cui Visconti ha tratto il suo famoso film. Il regista Tom Shankland presenterà un racconto moderno. Quello del Principe di Salina e della sua famiglia, dell’Italia di ieri e di oggi. Dando più ampio respiro a storie e personaggi che nel libro non sono molto esplorate.

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".

Lascia un commento