Eiichiro Oda One Piece

Eiichiro Oda – Intervistato da Shueisha Shueisha, in occasione del 50° anniversario di Weekly Shonen Jump, ha tenuto un’intervista inedita con l’autore Eiichiro Oda.

4959 0

Nelle recenti settimane, Shueisha, in occasione del 50° anniversario di Weekly Shonen Jump, ha tenuto un’intervista inedita con l’autore di uno dei manga più popolari, ossia Eiichiro Oda.

Come tutti ben sappiamo, l’autore ha ottenuto la fama e l’approvazione di migliaia di appassionati in tutto il mondo grazie a One Piece, fumetto che, dal 1997, continua ad accompagnarci ogni settimana senza perdere un colpo.

Con una carriera di 21 anni sempre al top della condizione e senza mostrare un attimo di declino, tutti penseremmo che Oda sia il mangaka leader di Shonen Jump, ma non è così. Infatti, all’interno dell’intervista, Oda parla del suo ruolo su Shonen Jump e dichiara a Shueisha che non sente di condurre la rivista da solo. Si sente ovviamente rilevante, dal momento che crea quello che è considerato il manga più importante della rivista. Sente di essere un asso che spinge le vendite di Jump, ma la umiltà dell’autore (nonostante tutto) lo porta a pensare che i veri maestri e condottieri sono altri autori. Di seguito vi proponiamo le sue parole:

Onestamente non ho il diritto di rivendicare la mia importanza o il senso di orgoglio. Quando Akimoto-sensei ha deciso di concludere Kochikame, ho detto chiaramente ai miei responsabili che io potrei anche essere un asso, ma non potrò mai essere il capitano. Akimoto-sensei è il capitano. Lui legge Shonen Jump ogni giorno e conosce i nuovi autori. In occasione dei festeggiamenti di Capodanno, lui dà alle nuove leve dei consigli ed esalta le parti più interessanti dei loro manga e ciò è qualcosa di fantastico di cui io non sono capace. Quello che posso fare è mantenere il primato e aiutare Shonen Jump ad accrescere le vendite e gli utili, questa è la mia prospettiva. Pertanto, credo che il mio ruolo, sia per Shonen Jump che per i nuovi autori, sia più adatto a quello di una asso.

Successivamente Eiichiro Oda ha parlato dei manga ad oggi serializzati su Shonen Jump :

Quando al giorno d’oggi leggo Shonen Jump, talvolta, il mio pensiero da uomo adulto mi condiziona e penso di non capire i manga attuali. Tuttavia non mi preoccupa molto la cosa e non sento la necessità di sistemare questa condizione.
Non è una questione di quale sia la modalità giusta di fare manga, ma è a proposito di cosa la gente sta cercando in quel momento. Quindi se One Piece dovesse affrontare un declino, comincerei a fare di nuovo altre ricerche per recuperare terreno, ma dal momento che il mio manga è ancora al top penso che io non abbia problemi.

Ulteriori informazioni sull’opera

One piece, manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda, ha debuttato sulla rivista settimanale Weekly Shōnen Jump, edita da Shūeisha, nel lontano luglio 1997. In Giappone sono stati pubblicati ben 89 volumi, mentre in Italia il manga è edito, dal 2001, da Edizioni Star Comics e ad oggi sono stati pubblicati 87 volumi.

Ricordiamo che per il 2019 è prevista l’uscita di un nuovo film dedicato a One Piece. Maggiori informazioni su di esso le potete trovare in questo nostro articolo.

 

 

 

Michele Mimoso Annunziata

Michele Mimoso Annunziata

Prima di approdare nella grande famiglia di Project Nerd ha scritto recensioni manga, anime e film sui canali social.