The Walking Dead: World Beyond – recensione in anteprima dei primi 2 episodi

5819 0

Il mondo di The Walking Dead si espande e dopo Fear si prepara ad abbracciare una nuova serie Spin-Off, World Beyond, in arrivo dal 5 ottobre  su Amazon Prime Video e di cui noi di ProjectNerd.it abbiamo avuto modo di vedere i primi due episodi in anteprima.

Ovviamente le nostre idee e congetture si possono basare solamente sui primi episodi che abbiamo avuto modo di visionare per ora, tutto quello che abbiamo percepito potrebbe facilmente essere rimesso in discussione e ribaltato nel suo peso finale da quello che i prossimi episodi decideranno di mostrarci e dal come lo faranno.

Già dalle prime descrizioni degli scorsi mesi avevamo intuito diverse cose riguardo a questo show, cose che in parte ci vengono confermate da queste due ore appena viste. La prima è sicuramente un cambio deciso di target rispetto al resto dei prodotti targati AMC, qui si punta al segmento teen mettendone – almeno per ora – 4 come protagonisti. La seconda cosa è che a unire tutte queste serie fino ad oggi oltre agli zombie c’è stato un simbolo, un’organizzazione segreta, che in TWD aleggia nei dettagli, in Fear si è palesata fisicamente e qui in World Beyond potrebbe avere un ruolo di maggiore spicco: la CRM (Civis Republic Military).

I protagonisti provengono tutti dalla stessa comunità, Campus Colony, e sono cresciuti in un mondo che almeno all’apparenza è privo della tensione costante che ha caratterizzato la vita di Rick e degli altri sopravvissuti, ma nonostante l’apparente normalità (con tanto di scuola che insegna a difendersi e uccidere i “vuoti”), piano piano attraverso dei flashback vengono alla luce i piccoli traumi che anche loro hanno dovuto subire e che ne hanno segnato la vita.

Come già sottolineato in precedenza, World Beyond sembra almeno per ora tracciare una rotta diversa rispetto agli altri show di TWD, lo si percepisce dal modo in cui i protagonisti interagiscono con il mondo esterno, stiamo parlando di ragazzi cresciuti dopo l’apocalisse e che quindi non si possono considerare dei sopravvissuti, loro sono quello che viene dopo, la nuova generazione.  Lo stacco dall’ammiraglia AMC si vede nell’atmosfera decisamente meno horror che sembra contraddistinguere i walker\ vuoti, il cui apporto per ora sembra essere più legato all’atmosfera e all’estetica ( ci vengono mostrati come “invecchiati”) che al pericolo .

 

Per ora possiamo sbilanciarci dicendo che  questa nuova sfumatura da teen dramma apocalittico ha sicuramente del potenziale inespresso, ma i fan di vecchia data potrebbero non trovarsi a loro agio con questa atmosfera diversa, la presenza della CRM e il suo legame possibile con il futuro di Rick Grimes potrebbero essere il gancio traino per portarsi in casa almeno inizialmente qualche spettatore extra, ma il compito più arduo sarà quello di riuscire a mantenere la loro attenzione salda verso le vicende di questi nuovi protagonisti.

Nota assolutamente positiva in tale direzione potrebbe essere sicuramente data dal fatto che World Beyond nasce come serie già conclusa, nel senso che è già stata costruita per avere un termine e che tale fine è prevista con la seconda stagione, quindi una storia che si preannuncia breve  –20 episodi in totale – e che magari servirà proprio a lanciare i già accennati film dedicati a Grimes

Questi primi episodi ci hanno convinto a metà, ma rimaniamo lo stesso fiduciosi. La nostra speranza è che queste prime due ore di show siano l’incipit costruttivo per una stagione dalle trame più entusiasmanti e vivaci, in grado di dare un po’ di freschezza a un franchise che come gli zombie mostrati in questi episodi è ormai vecchio (non per nulla si sta dirigendo verso la chiusura con la stagione 11) .

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD